FAQ-Claudio Gandolfi - MDD

FAQ

mail: info(at)claudiogandolfi.it

2019 10 23

D: Tutte le realizzazioni utilizzano un Faital Pro 3FE25. Dato che abbiamo un Philips 70800 M4 ... gli stessi progetti possono "trasferirsi" a questo AP, pur con misure e caratteristiche diverse? Di questo AP Philips non conosco le misure T/S.
Q: All realizations use a Faital Pro 3FE25. Since we have a Philips 70800 M4 ... can the same projects "move" to this AP, even with different sizes and characteristics? I do not know the T / S measurements of this AP Philips.

R: Ho usato gli altoparlanti 3FE25 in tutti i progetti perché ne ho a disposizione un certo numero. Ho ancora dei test con forme diverse delle guide d'onda e non mi voglio complicare l'interpretazione dei risultati con la variante altoparlanti. A mio parere tutti gli altoparlanti larga banda possono essere utilizzati. Si tratta di caricarli alle basse frequenze con linee di trasmissione multiple e generare onde sonore secondarie ritardate e coerenti sfruttando la diffrazione. La distribuzione delle lunghezze è stata calcolata da una serie logaritmica per non avere mai distanze uguali fra due fori di uscita e ridurre la probabilità di generare suoni sibilanti.


Ottimizzata la riproduzione delle frequenze medio-alte (scopo della tecnologia MDD) per i bassi ho riscontrata la seguente regola empirica. Il massimo dell'impedenza (in relazione con l'estensione dei bassi) è alla frequenza f = Vs / (Lmax * 4), Vs è la velocità del suono, Lmax la lunghezza della guida d'onda più lunga. Con una lunghezza massima di un metro si ha il picco a circa 80 Hz, con 1,4 m si hanno 65 Hz, con 2 m si hanno 40 Hz. Aumentando troppo la lunghezza esiste il rischio di spostare al di sopra delle orecchie dell'ascoltatore l'energia emessa alle alte frequenze. Sempre empiricamente ho riscontrato che se la lunghezza minima delle guide d'onda e la metà della massima, il picco dell'impedenza relativo a λ 3/4 è smorzato dalle risonanze a λ /2 relativi alle guide d'onda aperte. Un ulteriore riduzione dei picchi dell'impedenza la si può ottenere con una minima quantità di materiale smorzante o aumentando il numero delle guide d'onda. Prima di utilizzare i parametri T/S dovrei realizzare un simulatore per la tecnologia MDD.


A: I used 3FE25 speakers in all projects because I have a number of them available. I still have tests with different shapes of waveguides and I don't want to complicate the interpretation of the results with the speaker variant. In my opinion all broadband speakers can be used. It involves loading them at low frequencies with multiple transmission lines and generating delayed and consistent secondary sound waves using diffraction. The length distribution was calculated from a logarithmic series to never have equal distances between two exit holes and reduce the probability of generating hissing sounds.

Optimized the reproduction of medium-high frequencies (purpose of MDD technology) for the bass I found the following rule of thumb. The maximum impedance (in relation to the bass extension) is at the frequency f = Vs / (Lmax * 4), Vs is the speed of sound, Lmax the length of the longest waveguide. With a maximum length of one meter, the peak is around 80 Hz, with 1.4 m you have 65 Hz, with 2 m you have 40 Hz. Increasing the length too much there is the risk of moving over the ears of the listener the energy emitted at high frequencies. Always empirically I found that if the minimum length of the waveguides is half of the maximum, the peak of the impedance relative to λ 3/4 is damped by the λ / 2 resonances relative to the open waveguides. A further reduction in the impedance peaks can be obtained with a minimum quantity of damping material or by increasing the number of waveguides.

Before using the T / S parameters I should create a simulator for MDD technology.


D: Vorremmo partire dalla realizzazione di due 66c9, economici e consentono di migliorare l'abilità manuale.
Q: We would like to start with the creation of two 66c9s, which are cheap and allow us to improve manual dexterity.


R: Il progetto 66c9 è senz'altro il più economico e il più facile da adattare ad altoparlanti di sezione diversa. Ha incorporato lo smorzamento realizzato con l'energia dissipata dalla deformazione della carta. Il limite maggiore di questo progetto è la basso livello massimo di pressione acustica (80 dB), nel momento in cui una parte delle guide d'onda in carta supera il limite di linearità della deformazione causata dalla pressione sonora la distorsione aumenta molto rapidamente.

Il progetto 66c9 è comunque adatto a una prima valutazione della tecnologia MDD applicata ad un specifico altoparlante.


A: The 66c9 project is certainly the most economical and the easiest to adapt to speakers of different section. It has incorporated the damping realized with the energy dissipated by the deformation of the paper. The major limitation of this project is the low maximum sound pressure level (80 dB), when a part of the paper waveguides exceeds the linearity limit of the deformation caused by the sound pressure, the distortion increases very quickly.

The 66c9 project is however suitable for a first evaluation of the MDD technology applied to a specific loudspeaker.


D: Diminuire o aumentare il numero di guide d'onda cosa comporta?
Q: Decrease or increase the number of waveguides what does it involve?


R: Il grafico che evidenzia l'effetto del numero delle guide d'onda è quello dell'impedenza. Guide d'onda rigide possono entrare in risonanza a determinate frequenze, si possono vedere questi picchi nel progetto 34c9. Ci sono evidenti 9 picchi a frequenze distanziate di 1/9 di ottava circa e con una larghezza di circa 1/18 di ottava. Picchi così ravvicinati sono caratteristici dei diffusori e producono un effetto ridotto ascoltando in un ambiente domestico, per l’introduzione di ulteriori elementi smorzanti. Volendo eliminare i picchi già nelle casse acustiche si può procedere in due modi.
1 - Aumentare il numero delle guide d'onda come fatto nel progetto 54m42 con picchi distanti 1/42 di ottava, singoli picchi si sovrappongono e l'andamento dell'impedenza è più regolare.
2 - Introdurre materiale smorzante come fatto con i cubetti di gommapiuma nel progetto 34c9, il singolo picco si riduce e si allarga andando a sovrapporsi parzialmente con quelli adiacenti. Nel progetto 66c9 lo smorzamento è realizzato con l'energia dissipata dalla deformazione della carta.


A: The graph showing the effect of the number of waveguides is that of impedance. Rigid wave guides can resonate at certain frequencies, you can see these peaks in the 34c9 project. There are obvious 9 peaks at frequencies spaced about 1/9 of an octave and with a width of about 1/18 of an octave. So close peaks are characteristic of the speakers and produce a reduced effect by listening in a domestic environment, for the introduction of additional damping elements. If you want to eliminate the peaks already in the loudspeakers, you can proceed in two ways.
1 - Increase the number of waveguides as done in the 54m42 project with peaks 1/42 of an octave, single peaks overlap and the impedance trend is more regular.
2 - Introduce damping material as done with the foam rubber cubes in the 34c9 project, the single peak is reduced and widens going to partially overlap with the adjacent ones. In the 66c9 project the damping is realized with the energy dissipated by the paper deformation.


D: Si potrebbe migliorare l'estensione delle basse frequenze adottando per la parte posteriore dell'AP una linea di trasmissione (che fungerebbe da base più stabile per l'AP) andando ad applicare al cabinet caricato in linea di trasmissione la staffa metallica in modo da consentire alla canne di diffrazione di oscillare.
Q: The extension of the low frequencies could be improved by adopting for the rear part of the AP a transmission line (which would act as a more stable base for the AP) by applying the metal bracket to the cabinet loaded in the transmission line. to allow the diffraction rods to oscillate.


R: Per il momento ho ancora cose da chiarire con il solo caricamento frontale ed evito di aggiungere anche guide d'onda posteriori. Se avete tempo e possibilità di fare prove fatemi sapere i risultati.

A: For the moment I still have things to clarify with just front loading and I avoid adding back waveguides. If you have time and chances to do tests let me know the results.


D: Si potrebbe adottare il progetto 665g che ha una sola guida d'onda collocando alle spalle dell'AP un altro tubo (magari curvato più volte per contenerne la dimensione in altezza) per creare una linea di trasmissione per esaltare i bassi?
Q: Could the 665g project be adopted that has only one waveguide by placing another pipe (perhaps curved several times to contain its height) behind the AP to create a transmission line to enhance the bass?


R: Il funzionamento del progetto 665g è più complesso rispetto della tecnologia MDD. Nella tecnologia MDD con guide rigide, interagiscono: la diffrazione acustica, e le risonanze dell'aria all'interno della guida d'onda. Nel progetto 665g è importante anche la deformazione della sezione causato dalla pressione delle onde sonore che viaggiano all'interno della guida d'onda. La guida posteriore aggiunge un'ulteriore complicazione. Le curve potrebbero vanificare la coerenza fra emissione primaria (lato posteriore dell'altoparlante) e secondaria (deformazione del tubo + diffrazione fori guida frontale).

Con uno studio approfondito il progetto 665g (o anche 621g) è adatto a migliorare (con una spesa in materiali minima) la riproduzione audio dell'eletttronica di consumo (TV, PC, smartphone).


A: The operation of the 665g project is more complex than MDD technology. In MDD technology with rigid guides, they interact: acoustic diffraction, and air resonances inside the waveguide. In the 665g project the section deformation caused by the pressure of the sound waves traveling inside the waveguide is also important. The rear guide adds a further complication. The curves could nullify the coherence between primary emission (back side of the speaker) and secondary (pipe deformation + front guide diffraction holes).

With an in-depth study the 665g project (or even 621g) is suitable to improve (with a minimal material expense) the audio reproduction of the consumer electronical device (TV, PC, smartphone).